Opinione dell’insegnante: perché in prima elementare l’alfabeto della lingua inglese non si dovrebbe insegnare

Sapevate che uno studente di prima elementare deve imparare fino a 3 alfabeti? Il primo è quello italiano, poi quello inglese e poi quello della trascrizione fonetica dell’inglese. “Ci vuole molto impegno” dice Marina, insegnante alla scuola AllRight con un’esperienza di undici anni.

“A, B, C, D, E, F, G …” è così che di solito iniziano le lezioni di inglese a scuola. Non dobbiamo stupircene perché anche l’insegnamento della propria lingua madre inizia con l’apprendimento dell’alfabeto. Ma quanto è necessaria la conoscenza dell’alfabeto per un bambino che sta appena cominciando a studiare la lingua? Conoscerne l’alfabeto lo aiuterà o, al contrario, rappresenterà un inutile ostacolo?

 

Troppe lettere

Quando un bambino comincia a frequentare la scuola, deve affrontare un compito difficile. In poco tempo, deve imparare un gran numero di segni e di simboli: le lettere della sua lingua madre, numeri, segni di punteggiatura…e poi c’è l’alfabeto inglese! Sarà difficile per il bambino non confondere tutto.

Sarebbe meglio iniziare lo studio della lingua inglese, attraverso un corso introduttivo esclusivamente orale, della durata prevista di 3 – 6 mesi. Nel corso di questo periodo di tempo iniziale, il bambino può abituarsi al suono della lingua straniera e imparare a realizzare semplici espressioni e frasi.

Solo successivamente converrebbe introdurre la conoscenza delle lettere. E comunque non l’alfabeto.

 

Avviamoci alla conoscenza dei suoni

Il compito principale, all’inizio, è quello di insegnare al bambino a leggere semplici parole e frasi. Gli insegnanti possono insegnare a leggere attraverso molteplici metodi. Per esempio ci sono il metodo della lettura dell’intera parola e il metodo del suono delle singole lettere. Di regola, in Occidente ci si basa sul primo di questi due metodi, anche se comporta degli svantaggi. Per esempio, un bambino memorizza la forma della parola pen (penna). Ma quando poi gli capiterà di incontrare la parola pan (padella), il bambino molto probabilmente non noterà il cambiamento di lettera e il diverso significato di quest’altra parola. Quando incontrano parole non familiari, i bambini mostrano incertezza e difficoltà nella lettura.

La nostra esperienza suggerisce che è meglio che i bambini imparino seguendo il metodo del suono della lettera. Secondo questo metodo insegniamo e impariamo non la lettera in sé, ma il suono a essa associato, e poi associamo al suono l’immagine grafica della lettera.

Per esempio, “T” non è [ti:], ma [t], “I” non è [aɪ] ma [ɪ]. Avendo imparato i suoni [ɪ] e [t], possiamo leggere la parola it (esso).

Aggiungendo il suono successivo  [s], otteniamo la parola  is (è).

Dopo aver appreso la lettera e il suono “A” [æ], il bambino leggerà: It is a… (È un …) che rappresenta la struttura di base sulla quale potrà costruire un’intera frase. In precedenza, tra l’altro, il bambino aveva già appreso questo tipo di espressione, nell’ambito del corso di apprendimento orale, al quale si era accennato. Secondo questo approccio, sin dalle prime lezioni lo studente è messo in condizioni di leggere e di memorizzare parole e frasi significative e colloquiali. Se gli manca ancora la conoscenza di alcune lettere e di alcune parole per formulare intere frasi, le lettere e le parole vengono sostituite con le immagini.

 

Dopo di che, si potrà studiare l’alfabeto

Perché è meglio imparare il suono piuttosto che il nome della lettera? Per evitare confusione e rendere le cose più agevoli al bambino. I bambini non capiscono la differenza tra lettera e suono. Imparando lettera e suono contemporaneamente c’è il rischio che la lettera “I” venga ricordata solo come [aɪ]. Il bambino leggerà la parola it come [aɪt] e la parola cat diventerà [sæt] o addirittura [seit]. La pratica dimostra come non si dovrebbe imparare l’alfabeto sin dai primi giorni. L’alfabeto potrà essere studiato successivamente, quando i bambini avranno già imparato a capire la differenza tra suoni e lettere. 

Iscriviti per una
lezione gratuita

Iscriviti

Aiuta tuo figlio a imparare l'inglese

Iscrivitevi a AllRight per accedere a tutti i segreti della lingua inglese attraverso la vostra email.
Otterrete informazioni e suggerimenti di vario tipo, oltre che indicazioni sul lessico relativo
a varie tematiche e regole grammaticali,
espressi in un linguaggio comprensibile da parte dei bambini.