Memorizzare le parole inglesi: consigli utili per i bambini

Memorizzare le parole inglesi: consigli utili per i bambini

In che modo è possibile ampliare le proprie conoscenze lessicali? Quante parole dovrebbe conoscere un bambino? Qual è il modo migliore per imparare nuove parole? Spesso ci si pone questo tipo di domande su una questione che è, d’altronde, molto importante.

La memorizzazione di parole nuove è una delle componenti essenziali dell’apprendimento di una lingua straniera.

Dovete sapere che il metodo di studio e la pratica continua sono molto più efficaci di un fitto lavoro di assimilazione di parole direttamente dal vocabolario. Per trasformare la memorizzazione delle parole inglesi in un gioco e in un’attività interessante per tuo figlio, abbiamo preparato alcuni efficaci suggerimenti. 

Esercitarsi sempre

Secondo studi di psicologi e di scienziati, i bambini sono in grado di memorizzare fino a 8 nuove parole al giorno. Ma la cosa più importante è l’attività di esercizio e di messa in pratica di queste conoscenze, che consente di non dimenticarle.

La regolarità viene in aiuto nel processo di memorizzazione delle parole inglesi.

Il procedimento da attuare è questo:

  •         Dopo aver letto una parola, il bambino la memorizza e la pronuncia diverse volte;
  •         Formula una frase che contenga quella parola e la dice;
  •         Dopo dieci minuti il bambino pronuncia nuovamente la frase di prima;
  •         Poi ripete questa stessa operazione dopo un’ora;
  •         Dopo di che, questo stesso procedimento deve essere rifatto ogni giorno, e poi dopo una settimana.

Affermiamo, in tutta semplicità, che la memorizzazione delle parole inglesi è basata sul seguente principio basilare: “la ripetizione è la madre dell’apprendimento”. Ed è questo il motivo per cui abbiamo deciso di istituire un sistema di lezioni gratuite online. Ellen, una tra le insegnanti più amate dai bambini, presenta agli studenti svariati argomenti: la famiglia, i viaggi, il mondo degli animali, i colori, i numeri, e così via.

La registrazione di tutte queste lezioni è disponibile su YouTube. Un aggiornamento delle lezioni online disponibili viene effettuato regolarmente.

Un approccio condotto in questa maniera risulta sufficiente affinché il bambino ricordi le nuove parole apprese e gli rimangano per sempre in mente.

 

Metodo delle associazioni

Per rendere il processo di memorizzazione delle parole divertente ed interessante, Daria, insegnante a AllRight, consiglia l’uso del metodo efficace e comprovato delle associazioni.

Per imparare una parola, abbiamo bisogno di individuare un elemento della nostra lingua madre al quale associarla.

L’apprendimento avverrà in maniera realmente efficace, se saremo in grado non solo di effettuare una associazione linguistica tra due parole, ma anche se realizzeremo una connessione di tipo visivo.

 

Suddividere le parole in sillabe

Spesso la formazione delle parole appare noiosa ai bambini e totalmente non necessaria. “In che modo questo potrà giovarmi nella memorizzazione delle parole?” vi potreste sentir chiedere in maniera un po’ irrequieta e indignata. “Ma come!”. AllRight, la vostra scuola preferita vi darà risposta. Prendi nota.

Radici, suffissi e prefissi ti aiuteranno a capire cosa significa una parola e ti consentiranno anche di individuare delle associazioni.

 

Annota e memorizza:

  •         I prefissi più comuni:

 

“un-”, “dis-”, ”mis-”, introducono parole che indicano diniego;

“Inter-”, “multi-”, “super-”, “uni-”, internazionalità;

  •         Suffissi:

“able”, “-ly”, “-ent”, “-tion”, “-ive”, “-ess”

Per esempio: la parola “happiness”. Sappiamo che “happy” significa “felice” +”-ess”: “felicità”.

 

Scrivere frasi

Il bambino potrebbe anche non capire pienamente che, quando studia, è necessario che la parola venga utilizzata all’interno delle frasi, affinché se ne comprenda pienamente il significato. Dovresti tu stesso/a inventare delle storie o delle frasi che contengano la parola appena insegnata.

Cerca di non mantenere separata la fase della memorizzazione in sé dal contesto di un tema, di un argomento o di una storia. Inventa o individua frasi che contengano queste nuove parole e mostrale al bambino sul testo che hai davanti, magari un brano estratto da un libro in inglese per bambini.

Per esempio, se hai bisogno di fargli ricordare la parola “shy”, timido, scrivi a tuo figlio la frase “the tall shy girl” – la ragazza alta timida.

Il bambino coglierà immediatamente la funzione grammaticale di “shy”, che è un aggettivo e ricorderà che lo si deve usare per descrivere una qualità di una persona. Incoraggia il bambino a effettuare associazioni che gli vengano in mente per consentirgli di memorizzare in maniera più profonda le parole inglesi. Questo meccanismo gli permetterà di studiare con maggiore facilità. D’altronde, il bambino possiede un panorama mentale molto ampio nell’ambito del quale individuare molti possibili parallelismi con i suoi cartoni animati preferiti, con sua sorella o con suo fratello, con gli animali o con se stesso.  

 

Fantasticare

Il processo di memorizzazione delle parole inglesi piacerà ancora di più a tuo figlio, se lui avrà modo di inventare e poi raccontare una storia che contenga queste parole. Anche il racconto più stupido risulterà utile se finalizzato allo studio della lingua in sé. Dopo tutto, potrà succedere che il bambino riesca ancor più facilmente a ricordare ciò che ha inventato, che si faccia una risata e che ti racconti tutto in maniera spontanea. Provate!

Per esempio, immaginiamo che il bambino debba memorizzare le seguenti parole:

Forest, girl, flower, rabbit, bag, high, bear, honey, balloon, carrot, cones. 

The little girl went for a walk in the forest. She had a bouquet of different flowers. Her beloved friend, Neil the Rabbit, went with her. They admired the tall pines. They collected cones. A small bear came to them. He had a jar of honey. They became friends and played hide and seek. The bear invited the girl and the rabbit to his house. There he gave the girl a pink balloon, and gave the rabbit carrots.

La bambina andò a fare una passeggiata nella foresta. Aveva un mazzo che conteneva diversi tipi di fiori. Il suo amico del cuore, Neil il coniglio, andò insieme a lei. Si misero ad ammirare gli alti pini. E raccolsero delle pigne. Venne loro incontro un piccolo orso. Aveva con sé un barattolo di miele. Divennero amici e si misero a giocare a nascondino. L’orso invitò la bambina e il coniglio a casa sua. Lì, diede alla bambina un palloncino rosa e al coniglio una carota.

 

Gli opposti si attraggono

Questo famoso proverbio può suggerirci come memorizzare le parole inglesi. In effetti è facile imparare parole attraverso il confronto tra contrari. Per esempio:

Happy (felice) ─ unhappy (infelice)

Warm (tiepido) ─ cool (fresco)

Beautiful (bello) ─ ugly (brutto)

Big (grande) ─ small (piccolo)

Bitter (amaro) ─ sweet (dolce)

Order (ordine) ─ disorder (disordine)

Useful (utile) ─ useless (inutile)

 

Visualizzare

Lo studio della lingua inglese funziona meglio se vengono coinvolti tutti e cinque i sensi: vista, udito, gusto, olfatto, tatto. Quando siete impegnati a svolgere esercizi di associazioni mentali, cercate di creare delle situazioni in cui vengano coinvolti e stimolati tutti i sensi. Potete disegnare o cercare su internet immagini che vi permettano di creare vivide e intense impressioni. I ricordi del bambino gli ripresenteranno alla memoria qualcosa di inusuale e di speciale e un’immagine gli apparirà in mente ogni volta che avrà bisogno di ricordare una particolare parola.  

 

Start ─ Finish

Il processo di studio e di memorizzazione delle parole inglesi è lungo e a volte difficile. Ci sono parole ed espressioni che per un bambino, magari, risultano più difficili che per gli altri. E c’è anche un piccolo segreto da svelare: è bene insegnare queste parole all’inizio o alla fine della lezione. Gli psicologi hanno dimostrato che le informazioni di cui parliamo o che impariamo durante queste due fasi di una lezione o di una qualsiasi altra attività mentale, sono quelle che rimangono meglio immagazzinate all’interno della nostra memoria.

 

Facciamo una piccola lista intitolata “Memorizzazione efficace delle parole inglesi da parte dei bambini”

  •         Ripeti, ogni dieci minuti, dopo un’ora, dopo una settimana, dopo un mese, le parole imparate.
  •         Impara le parole più difficili all’inizio e alla fine della lezione
  •         Realizza associazioni mentali e inventa frasi e storie fantastiche che contengano queste parole
  •         Suddividi le parole in sillabe
  •         Impara le parole a coppie di contrari.

La cosa fondamentale è che il bambino si senta a suo agio e non tema l’assegnazione di compiti o attività da svolgere. Utilizza giocattoli, guarda cartoni, leggi libri in compagnia di tuo figlio, trova e individua durante queste attività le parole da conoscere, e imparatele insieme. In questo modo il processo di memorizzazione diverrà un gioco per il bambino, una forma di apertura conoscitiva al mondo, e lui manifesterà la voglia di conoscere ancora e ancora di più.  

Iscriviti per una
lezione gratuita

Iscriviti

Aiuta tuo figlio a imparare l'inglese

Iscrivitevi a AllRight per accedere a tutti i segreti della lingua inglese attraverso la vostra email.
Otterrete informazioni e suggerimenti di vario tipo, oltre che indicazioni sul lessico relativo
a varie tematiche e regole grammaticali,
espressi in un linguaggio comprensibile da parte dei bambini.