Tradizioni inglesi: suggerimenti per i lavori scolastici dei bambini

Tutti sappiamo che tra tutte le tradizioni degli inglesi, quella più celebre è di bere il tè alle ore 17:00. Si tratta di una abitudine che non stupisce oramai nessuno. Adesso andremo, invece, a illustrare alcuni aspetti della complessa cultura inglese e parleremo di alcune speciali tradizioni in vigore in Inghilterra. Forniremo anche alcuni esempi di espressioni linguistiche legate alla tematica delle “Tradizioni inglesi” che saranno di grandissimo aiuto quando, per esempio, tuo figlio si ritroverà a preparare una relazione scritta su questo argomento. Dopo tutto, è pressoché sicuro che a scuola gli capiterà di vedersi assegnato questo tipo di compito di inglese da svolgere a casa. 🙂

Tradizioni inglesi: le più popolari

Un’irrinunciabile abitudine della popolazione britannica è il tè. Lo bevono davvero spesso, forse troppo spesso. :).

Scopriamo le caratteristiche di questa e di altre tradizioni.

La famosa espressione “Oatmeal, sir” si riferisce alla tradizione inglese di mangiare il porridge a colazione dalle 7 alle 9 del mattino. Gli abitanti del Galles e dell’Inghilterra (che fanno parte del Regno Unito) lo mangiano con lo zucchero, accompagnato da toast con marmellata di arance. Gli scozzesi, viceversa, preferiscono aggiungere il sale al porridge. E naturalmente il tè sarà presente a ogni pasto.

La tradizione inglese del “Tè delle cinque in punto”, famosa in tutto il mondo, differisce dal consumo tradizionale del tè nel fatto che i britannici, in questa occasione, bevono il tè insieme al latte. Ma non dimentichiamoci che col trascorrere del tempo e per via dei cambiamenti nei ritmi dell’esistenza, anche le tradizioni cambiano. Abbiamo raggruppato delle frasi in lingua inglese ben conosciute, all’interno di un piccolo glossario:

  • porridge with milk and sugar for breakfast zuppa d’avena con latte e zucchero per colazione
  • “high tea” letteralmente “tè ampio” è un’espressione con la quale si intende una pausa del tè più lunga e abbondante  (che sostituisce la cena) 
  • between 12 and 2 there comes lunch time tra le 12 e le 2 del pomeriggio, è il momento del pranzo (cioè il pasto più importante del giorno)
  • a cup of tea with milk una tazza di tè con il latte

Ogni britannico che si rispetti tiene in grande considerazione l’antica tradizione inglese di preparare il Natale in una maniera particolare. Ecco ciò che dovrebbe esserci sulla tavola per una tradizionale cena di Natale:

  • roast turkey and potatoes tacchino arrostito con patate
  • cranberry sauce salsa di mirtilli rossi
  • sweet mince pies torte dolci
  • Christmas pudding il pudding di Natale

Esiste anche un’altra non meno piacevole tradizione inglese per Pasqua (Easter), che consiste nell’abitudine di regalare ad amici, parenti e, in particolare, ai bambini un simbolo della rinascita della vita: le uova di cioccolato (chocolate eggs).

Caratteristiche della cultura britannica

Parliamo adesso di altre tradizioni tipicamente inglesi, altrettanto interessanti e vivaci.

1) Christmas Eve (la vigilia di Natale): si tratta probabilmente della festa in assoluto preferita da tutti i bambini. In effetti questa ricorrenza coincide con il momento in cui i bambini appendono le calze accanto al camino e restano col fiato sospeso ad attendere che, miracolosamente, arrivi Babbo Natale a portare loro i regali (Father Christmas).

2) La notte di Guy Fawkes o del falò (Guy Fawkes Night or Bonfire Night) è una ricorrenza conosciuta per la tradizionale abitudine dei britannici di dar fuoco a dei fantocci e di appiccare dei falò.

3) Nel giorno della Memoria (Remembrance Day), in Gran Bretagna si indossano simbolicamente dei papaveri rossi, in memoria di coloro i quali furono uccisi durante le guerre.

4) National Morris Dancing (il giorno nazionale dedicato al ballo del Morris) è una ricorrenza molto vivace, caratterizzata dal fatto che a maggio, nel corso di tutto il mese, le persone indossano bellissimi caratteristici costumi, portano i veli bianchi e  si esibiscono in danze folkloristiche spettacolari. Soprattutto nei piccoli paesi questa tradizione viene rispettata.

5) Altrettanto importante e da segnalare è il famoso Cambio della Guardia (Changing of the Guard), che si svolge tutti i giorni di fronte Buckingham Palace.

Tradizioni inglesi in “Alice nel paese delle meraviglie”

Per rendere l’argomento “Tradizioni inglesi” ancora più interessante, puoi suggerire a tuo figlio di andarle a individuare, queste tradizioni, nel libro di Lewis Carroll “Alice nel paese delle meraviglie”.

Ecco, di seguito, quello che abbiamo trovato noi:

1) Dopo che Alice incontra Sonya, il Cappellaio matto e il Bianconiglio, tutti insieme si intrattengono a prendere il tè (questo è un accenno alla tradizione del “5 o’clock tea). E non riescono nemmeno a smettere e va a finire che bevono un sacco di tè, perché il tempo si è fermato e quindi sono sempre le 5 in punto.

2) In uno dei capitoli del libro Alice e il topo si trovano in una situazione di difficoltà. Il topo viene colto dal panico e Alice, allora, come è consuetudine tra gli inglesi, gli offre di fare una terapeutica chiacchierata.

3) Quando il Bianconiglio era in ritardo, si trovava in una situazione di gran trambusto perché era alla ricerca dei suoi guanti bianchi, senza i quali non si sentiva un vero gentleman (altro riferimento alle tipiche buone maniere inglesi).

4) Alla fine del libro, alcuni rappresentanti della famiglia reale si mettono a giocare al famoso cricket.

Dopo questo excursus, tuo figlio sicuramente si divertirà a scrivere una relazione sul tema “Le tradizioni inglesi”, visto che, davvero, ci sono un sacco di cose interessanti e anche molti esempi persino nei libri per bambini.

 

Leggi e scrivi in compagnia di tuo figlio e tutto sarà AllRight! 

Iscriviti per una
lezione gratuita

Iscriviti

Aiuta tuo figlio a imparare l'inglese

Iscrivitevi a AllRight per accedere a tutti i segreti della lingua inglese attraverso la vostra email.
Otterrete informazioni e suggerimenti di vario tipo, oltre che indicazioni sul lessico relativo
a varie tematiche e regole grammaticali,
espressi in un linguaggio comprensibile da parte dei bambini.

[sibwp_form id=5]